Home
 
        Biografia
 
         Archivio
 
           Diritti
 
         Contatti
 
            Blog
 
  Link e attrezzature
 
 Articoli di fotografia
 
 Dati tecnici del sito
 
   Stampe e servizi
 
       Guestbook
 
    English version


 

 

                                                                      Addio a Gunter Sachs, surreale interprete della fotografia.

Una vita da romanzo, un astuto uomo di affari, un amante delle donne e dell' arte, un esistenza per l’ immagine.

In questi giorni è morto Gunter Sachs, personaggio e playboy  che ha fatto parlare di sé in mille modi e non ci stupisce se il finale sia stato tragico.

L’ artista si è ucciso a 78 anni con un colpo di pistola, quasi come fosse un copione già scritto e attinente alla sua controversa figura. Il padre aveva compiuto lo stesso gesto.

Noto personaggio per la fiabesca relazione con Brigitte Bardot di cui ultimamente aveva raccontato piccanti dettagli come quando faceva l’ amore su un motoscafo alla deriva e sotto il chiaro di luna, Gunter Sachs verrà ricordato come un ottimo fotografo e un documentarista di talento, in cui la firma migliore è “ Happening in white “ che ottenne il primo premio nel comitato olimpico.

Un personaggio che segnò l’ epoca della “ dolce vita “ del jet set in Costa Azzurra e non solo, ma anche un trentennio di totale dedizione all’ arte figurativa, con una passione che lo portò addirittura a cedere alcune aziende di famiglia per sviluppare e raggiungere quell’ ambizione che coltivava da quando era un ragazzo..

Dall’ uscita del suo primo libro, all’ inizio degl’ anni settanta, – Ragazze ai miei occhi – suscitò ammirazione e invidia presso i critici e subito si aggiudicò prestigiosi riconoscimenti internazionali. La scalata al successo artistico fu così repentina che lui stesso in una intervista alla tv tedesca dichiarò di non aspettarsi tale consenso del pubblico.

Oltre ad essere ricco di famiglia e collezionista di opere d’ arte era diventato negl’ anni sessanta il Presidente del noto Museo di Arte Moderna a Monaco di Baviera.

Ma la sua attività di fotografo che rispecchiava un carattere estroso, non si fermò qui. Le successive pubblicazioni furono “ Fotografia “ e “ T - racconti e fotografie surreali “ forse l’ opera che più lo contraddistingue.

Lo stile di Gunter Sachs era per certi versi molto particolare. Il fotografo riusciva ad unire la bellezza della donna, l' oggettistica vuota che aveva similitudini con la solitudine, il paesaggismo perfetto con il fantastico e l’ astrattismo.

Le fotografie avevano significative manipolazioni virtuali, le quali facevano intravedere una ricchezza di idee e una creatività inconsueta.

Il cuore di un immagine dentro l' immagine stessa. Un simbolismo computerizzato, speculare, spesso simmetrico e talvolta moltiplicativo come furono i celebri scatti che raffiguravano cavalli, modelle e schermidori.

Chiamato computer – composing che in quei tempi apriva orizzonti infiniti ma ancora da decifrare, oggi sarebbe tutto più semplice con una rielaborazione approfondita di Photoshop ma il risultato venne annesso nei Maestri della Pop Art.

All’ artista però va riconosciuto il merito che nelle stampe finali riusciva a lasciare intatta la grazia e la delicatezza della fotografia quasi fosse un desiderio  fortemente connotato con l’ espressività che voleva comunicare allo spettatore.

Sachs pubblicò anche numerosi calendari ed eseguì notevoli lavori pubblicitari per aziende come Castrol, Polaroid, Balli ecc. mentre le mostre hanno girato negl’ istituti di cultura e le gallerie più importanti della Vecchia Europa.

 

Gianluca Fiesoli, Maggio 2011.

___________

              

                                                                 

 

                                                                  

 

                                     

         

 


© gianlucafiesoli.com

Tutte le fotografie sono di proprietà di
Gianluca Fiesoli.
Nessuna parte dell’Archivio
può essere riprodotta o trasmessa
o fotocopiata senza
 il permesso del fotografo,
come da leggi italiane e internazionali
sui diritti d’autore.

All photos are property of
Gianluca Fiesoli.
No part of Fiesoli’s Archive
may be reproduced or pass                   
on photocoping without
a permit of photographer,
like italian and international,
copyright laws.
 

Powered by YNS - all rights reserved Copyright 2017.